10 regole per l'immersione sicura

18.05.2018

Pronti a bagnare l'attrezzatura? Con l'arrivo della bella stagione i gommoni tornano a riempirsi e il modo sottomarino si ripopola. Ecco allora dieci regole proposte dagli esperti del Dan Europe che è bene seguire.

1. Frequenta corsi di immersione, di primo soccorso, anche con ossigeno, e di aggiornamento con istruttori qualificati.

2. Sottoponiti a controlli medico-subacquei annuali, anche dopo malattie e infortuni o se devi assumere farmaci. Ricorda di compensare adeguatamente per non mettere a rischio le orecchie.

3. Mantieniti idratato bevendo regolarmente acqua o integratori salini. Evita alcol e sforzi intensi, prima e dopo essere stato sott'acqua. Dopo l'immersione l'azoto viene eliminato dai polmoni, ma questo processo è più difficoltoso se il subacqueo è disidratato e quindi più suscettibile alla formazione di bolle nel sangue e nei tessuti, aumentando il rischio di malattia da decompressione.

4. Controlla sempre il buono stato ed il perfetto funzionamento di tutta l'attrezzatura, tua e del compagno. Assicurati che sia adeguata all'immersione pianificata. La sicurezza è anche nell'aria, quella contenuta nelle bombole che danno la possibilità di respirare sott'acqua, permettendo di godere la vita marina.

5. Indossa jacket, doppio erogatore, manometro e coltello; anche se usi il computer, porta con te profondimetro, orologio e tabelle.

6. Immergiti sempre in condizioni meteo-marine favorevoli, con adeguata assistenza in superficie e in coppia. Usa la boa segnasub.

7. Immergiti entro i limiti del tuo brevetto: evita profili 'yo-yo' e non trattenere mai il respiro durante la risalita.

8. Risali a 9-10 metri al minuto di velocità, utilizza i modelli decompressivi più aggiornati e privilegia i più elevati livelli di 'conservativismo'.

9. In caso di sospetta malattia da decompressione, va somministrato subito ossigeno al 100% con un erogatore adeguato e per il tempo necessario. Non tentare procedure di ricompressione in acqua.

10. Smettere di fare immersioni24 ore prima di volare o 12 ore se ci si è immersi solo una volta.